Notte di San Lorenzo, due appuntamenti a piedi scalzi e occhi rivolti al cielo

Notti stellari al Parco Cinque Sensi a piedi scalzi, che vuole dare il benvenuto insieme a voi alle ...

LaboraGiocando, al Parco dei Cimini il I educational dedicato alle scuole

"LaboraGiocando" è il nome del I educational dedicato ai dirigenti scolastici e ai docenti delle scu...

Torna a Ronciglione – Be Social – la festa del sociale.

A Ronciglione torna  la festa del sociale, il 25 e 26 giugno – Be Social –

1° Workshop per Animatori nei parchi divertimento naturali al Parco Cinque Sensi a piedi scalzi

Un corso innovativo e unico che da il via alla stagione estiva del Parco dei Cimini, il più grande p...

Apre il Parco Cinque Sensi a piedi scalzi

Sensazioni primitive e momenti di intenso dialogo con la natura, concedetevi il lusso della felicità...

Sabato, 23 Maggio 2015

Ville di Roma a Porte Aperte 2015, quarta edizione

Scritto da
Ville di Roma a Porte Aperte 2015 Ville di Roma a Porte Aperte 2015 http://www.turismoculturale.org

Ancora tanti gli appuntamenti con Ville di Roma a Porte Aperte 2015.

 

La quarta edizione della manifestazione comprende un gran numero di eventi culturali correlati alla visita delle più prestigiose ville romane. Sono inoltre previste alcune visite guidate fuori programma, tra le quali segnaliamo l'apertura straordinaria del Villino Crespi prevista per martedì 26 maggio 2015 alle ore 10:30, un sito originariamente molto più esteso, poiché comprendeva sia Villa Mirafiori che Villa Crespi.

Ville di Roma Porte Aperte 2015L'area, infatti, era parte della residenza della contessa Rosina Vercellana, contessa di Mirafiori, cioè prima amante ufficiale poi moglie morganatica, del re Vittorio Emanuele II che vi risedette durante la breve permanenza del Re al Quirinale. Alla morte del re nel 1878 il complesso venne ceduto e lottizzato: dell'antica Villa Mirafiori rimangono solamente il palazzo principale, dove ha sede la Facoltà di Filosofia dell'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, e una picola porzione di parco.
Villa Crespi fu costruita nel 1907 per il commendatore Domenico Crespi.

Già nel 1937 era sede del Conservatorio di S. Eufemia.
L'edificio principale, in stile barocchetto, è a tre piani scanditi da imponenti fasce marcapiano con le finestre ornate da balaustre e sormontate da cornici in stucco di stile settecentesco con volute e festoni. All'interno si possono ammirare numerose e splendide opere d'arte, legate alle vicende del conservatorio di Sant'Eufemia. Nella Cappella del Conservatorio sono conservate: un'Annunciazione (1580 ca) attribuita a Cesare Nebbia e proveniente dalla Chiesa di S. Urbano; una tela con S. Eufemia (1631-1633) di Andrea Camassei, già nella chiesa di S. Eufemia (distrutta nel 1812); una testa reliquiario in argento dorato di Santa Martina, commissionata da Pietro da Cortona, che la lasciò al Conservatorio la sua intera eredità. Nello scalone che conduce al primo piano dell'edificio si trova la tela con i Santi Carlo, Francesco e Nicola (primo quarto del XVII sec.) di Ottavio Leoni o Lioni detto “il Padovano”, già nella demolita chiesa di S. Urbano.

Prenotazione obbligatoria. Visita con apertura straordinaria. Quota visita guidata Euro 12.00. Appuntamento in via G. A. Guattani 17 a Roma.


Domenica 31 maggio 2015, alle ore 17:15, avrà luogo la passeggiata tra I Villini del quartiere Nomentano. Si tratta di un itinerario inedito studiato per approfondire la conoscenza del notevole repertorio artistico-architettonico romano tra Otto e Novecento, che passa attraverso la conoscenza di edifici noti e meno noti firmati da grandi architetti e creati nell'elegante quartiere compreso tra villa Torlonia e il Viale Regina Margherita. Tra questi spiccano il villino Berlingieri, realizzato nel 1911 per il barone Arturo Berlingieri dall'architetto Pio Piacentini, padre del più celebre Marcello; il villino Ximenes, gioiello Liberty romano creato dal genio di Ettore Ximenes. L'itinerario proseguirà intorno l'area di piazza galeno dove incontreremo altre decine di edifici di sicuro interesse.

Prenotazione obbligatoria. Quota visita guidata 10,00 euro. Appuntamento in viale Regina Margherita angolo via Vesalio.

 

Informazioni e contatti

  • telefono: 06.4542.1063, dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00.
  • costo: da 10 a 12 euro


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Shop online

La newsletter di WeekendLazio

trasporti nel Lazio