Notte di San Lorenzo, due appuntamenti a piedi scalzi e occhi rivolti al cielo

Notti stellari al Parco Cinque Sensi a piedi scalzi, che vuole dare il benvenuto insieme a voi alle ...

LaboraGiocando, al Parco dei Cimini il I educational dedicato alle scuole

"LaboraGiocando" è il nome del I educational dedicato ai dirigenti scolastici e ai docenti delle scu...

Torna a Ronciglione – Be Social – la festa del sociale.

A Ronciglione torna  la festa del sociale, il 25 e 26 giugno – Be Social –

1° Workshop per Animatori nei parchi divertimento naturali al Parco Cinque Sensi a piedi scalzi

Un corso innovativo e unico che da il via alla stagione estiva del Parco dei Cimini, il più grande p...

Apre il Parco Cinque Sensi a piedi scalzi

Sensazioni primitive e momenti di intenso dialogo con la natura, concedetevi il lusso della felicità...

Domenica, 01 Marzo 2015

Museo Geologico e delle Frane

Scritto da
Catedrale nei Calanchi di Bagnoregio Catedrale nei Calanchi di Bagnoregio http://www.juzaphoto.com/me.php?l=it&p=18616

Madre natura, grande esperta nell'arte del creare, plasmare e (ahinoi!) spesso disfare le sue creazioni, nella Tuscia si è davvero sbizzarrita.

A dare una mano agli uomini nel conservare e salvaguardare alcuni suoi capolavori, interviene però la geologia. Un piccolissimo mondo, che racchiude in sè l'essenza del fiabesco, è ora tra le cure di questa branca tanto affascinante delle scienze della terra: Civita di Bagnoregio. Il borgo antico, che certo non necessita di presentazione, universalmente conosciuto come "La città che muore", ospita, all'ultimo piano del rinascimentale palazzo Alemanni, un piccolo, ma vitalissimo Museo Geologico e delle Frane. Quattro sale raccontano la geologia della Civita e le frane che ne hanno tormentato la storia, il paesaggio in continua metamorfosi dell'inquietante valle dei Calanchi, i tesori fossili delle argille sabbiose di origine marina, l'attuale monitoraggio e conseguenti opere di stabilizzazione dei fenomeni naturali in corso. Una curiosità per gli appassionati: il museo redige un Bollettino Geologico della Teverina a cadenza semestrale, da consultare online. Durante l'inverno il museo è aperto solo nel fine settimana.

 

Informazioni e contatti

  • orario: ORARIO ESTIVO Dal 1 giugno al 31 agosto, dal martedì alla domenica, ore 9.30-13.30 e 14.00-18.30. ORARIO RIDOTTO Dal 1 settembre al 31 maggio, dal venerdì alla domenica, ore 10.00-13.30 e 14.00-17.30 (dal martedì al giovedì aperto per visite guidate programmate per un minimo di 15 persone). APERTURE STRAORDINARIE 6 gennaio, lunedì di Pasqua, 25 aprile, 1 maggio, 26 dicembre. GIORNO DI CHIUSURA Lunedì. CHIUSO 24, 25, 31 dicembre; 1 gennaio.
  • telefono: 328.66.57.205
  • email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • costo: ORARIO ESTIVO Dal 1 giugno al 31 agosto, dal martedì alla domenica, ore 9.30-13.30 e 14.00-18.30. ORARIO RIDOTTO Dal 1 settembre al 31 maggio, dal venerdì alla domenica, ore 10.00-13.30 e 14.00-17.30 (dal martedì al giovedì aperto per visite guidate programmate per un minimo di 15 persone). APERTURE STRAORDINARIE 6 gennaio, lunedì di Pasqua, 25 aprile, 1 maggio, 26 dicembre. GIORNO DI CHIUSURA Lunedì. CHIUSO 24, 25, 31 dicembre; 1 gennaio.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Shop online

La newsletter di WeekendLazio

trasporti nel Lazio